Home Strada facendo… Il nostro lapbook quaresimale

Il nostro lapbook quaresimale

da Redazione
610 visualizzazioni

La Quaresima è un periodo molto particolare, durante il quale noi cristiani ripercorriamo gli ultimi giorni della vita di Gesù e intensifichiamo il nostro cammino di fede.

Noi ragazzi di V elementare lo abbiamo fatto con l’aiuto di un lapbook. Dopo la Celebrazione delle Ceneri che noi stessi, insieme alle catechiste, abbiamo prodotto bruciando le palme e i ramoscelli d’ulivo secchi dell’anno scorso, abbiamo ricevuto dalle nostre catechiste una carpettina viola, il colore che contraddistingue la Quaresima, e nel corso delle settimane vi abbiamo inserito le attività svolte durante il catechismo. Ognuno di noi ha realizzato quindi il proprio lapbook personale, che ci è servito anzitutto come promemoria, visto che contiene il calendario liturgico della Quaresima e i Vangeli delle 5 domeniche, ma che è diventato custodia dei nostri impegni, delle nostre emozioni e delle varie attività svolte.

Gli impegni settimanali erano tutti contenuti in una tasca e man mano che riuscivamo a metterne in pratica qualcuno lo abbiamo inserito nella relativa sezione dedicata al digiuno, alla preghiera, alla carità.

A dire la verità non è stato per niente facile.

Però ci siamo sforzati ad esempio di digiunare un giorno dallo smartphone o dal nostro dolcino preferito, oppure di avere più amore per gli altri, soprattutto per quelli che non ci stanno proprio simpatici. Poi abbiamo pregato: anzitutto per il popolo ucraino che sta soffrendo la crudeltà della guerra; abbiamo disegnato e colorato la bandiera della pace sulla nostra fisarmonica e inserito in una busta la bellissima poesia di Gianni Rodari intitolata “La luna di Kiev”.

Abbiamo pregato per i nostri genitori, i nostri amici e per noi stessi, durante la nostra piccola Celebrazione Penitenziale, riflettendo sulla parabola del fico sterile e chiedendo a Gesù di aiutarci a portare frutto.

Abbiamo capito che il simbolo più importante dell’amore non è un cuore ma la Croce sulla quale Gesù si è donato a noi.

Infine non poteva mancare in una piccola custodia a forma di fiore una immagine del simulacro del Cristo alla Croce, al quale noi nunziatari siamo molto devoti.

La Quaresima è quasi giunta al termine e noi continuiamo a camminare al fianco di Gesù nell’adempimento dei suoi ultimi giorni per confortarlo e sostenerlo, stringendo in mano la nostra piccola Via Crucis tascabile mentre assaporiamo già la gioia della Risurrezione.

Le catechiste e i ragazzi di V Elementare

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Cliccando su ACCETTO acconsenti al loro utilizzo. ACCETTO Scopri di più