Home Annunzi & Annunci Il “Largo Paolo Ferlisi” compie cinque anni

Il “Largo Paolo Ferlisi” compie cinque anni

da Redazione
561 visualizzazioni

Sono passati cinque anni dall’evento inaugurale del largo cittadino nel quartiere Annunziata-San Biagio, che vide protagonista l’amato Padre Ferlisi, don Paolo. Il ricordo di quell’evento ancora vivo nella memoria della nostra amata comunità. Una testimonianza ne fa rivivere momenti e ricordi.

Lo “Slargo Don Paolo Ferlisi” fu e continua ad essere l’occasione propizia per ricordarLo. Io ne sono particolarmente affezionato.

Lui mi avviò nel cammino di formazione cristiana inserendomi in uno dei gruppi di Azione Cattolica esistenti in parrocchia. Lui mi affidò compiuti i diciotto anni, una classedi ragazzini adolescenti da seguire e formare. Io ero poco più grande di loro, ma mi diede fiducia. Ed io mi diedi da fare. Non volevo deluderlo.

Fu bellissimo quando un giorno lo invitai a presenziare un incontro nella chiesetta di San Biagio: rimase sorpreso perché si trovò un numero consistente di ragazzi e ragazze che lo aspettavano. Lui pensava sempre di non riuscire a comunicare coi giovani; lo ricordo infatti dispiaciuto quando palesava questo immaginario complesso di inferiorità. Ma non era così.

Bellissimo fu invece il momento interattivo che si venne a creare. Ricordo che da quell’incontro mi propose di invitare questo gruppo al campeggio estivo che era solito organizzare ogni anno a conclusione delle attività parrocchiali. Fu un successo. Accettarono tutti.

Ed è bello vedere che quegli adolescenti, oramai genitori,a distanza di oltre venti anni, oggi ancora, hanno radici profonde in parrocchia.

Amava la comunità: ne curava minuziosamente ogni singola realtà con dedizione e devozione. Ci coccolava. Come non ricordare i venerdì dopo l’incontro di formazione che lui stesso ci teneva, usciva dalla scrivania il vassoio coi baci perugina: erano per noi; o alla fine di ogni campeggio quando invitava tutta la comunità a preparare il cenone (a base di trote) a conclusione dell’evento estivo. Il tipico atteggiamento del padre di famiglia.

Quel 20 febbraio del 2017 io assieme all’aiuto di Roberto Bruno, allora presidente dell’Associazione Cattolica Don Bosco, abbiamo voluto dire grazie a Don Paolo per il bene che ci ha voluto.

Ispica tutta si unì a questo atto di ringraziamento. Presenziarono pure: L’arcivescovo di Palermo, il nostro vescovo non fu presente per impegni pastorali ricordo, ma inviò il suo vicario. S.E. il Prefetto e il Questore, Sindaco e tutte le forze dell’ordine civili e militari erano presenti in quell’insignificante lembo di strada ad omaggiare un figlio oltremodo amato della nostra Ispica. Grazie don Paolo, continua a pregare sempre per tutti noi e ad elargire benedizioni.

di Massimo Innorcia

In foto: Largo Don Paolo Ferlisi – Inaugurazione – Foto Claudio Moncada

2 commenti

rosariapiazfz36m 22 Febbraio 2022 - 15:36

Massimo caro,articolo toccante e,soprattutto,ricco di notizie, a me sconosciute .Metti in risalto la figura del nostro amato don Paolo,ma emerge anche la tua bella persona . Complimenti,carissimo.

Rispondi
Massimo 22 Febbraio 2022 - 16:30

Una bella figura quella di angioletta, donna buona e mite.

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Cliccando su ACCETTO acconsenti al loro utilizzo. ACCETTO Scopri di più