Home Annunziando BASTA, BASTA, BASTA … PER FAVORE

BASTA, BASTA, BASTA … PER FAVORE

da Mariacarmela Poidomani
828 visualizzazioni

“Se domani non rispondo alle tue chiamate, mamma.

Se non ti dico che non torno a cena. Se domani, il taxi non appare.
Forse sono avvolta nelle lenzuola di un hotel, su una strada o in un sacco nero.

Forse sono in una valigia o mi sono persa sulla spiaggia.
Non aver paura, mamma, se vedi che sono stata pugnalata.

Non gridare quando vedi che mi hanno trascinata per i capelli.
Cara mamma, non piangere se scopri che mi hanno impalata.

Ti diranno che sono stata io, che non ho urlato abbastanza, che era il modo in cui ero vestita, l’alcool nel sangue.

Ti diranno che era giusto, che ero da sola.

Se domani sono io, mamma, se non torno domani, distruggi tutto.

Se domani tocca a me, voglio essere l’ultima”.

(Dai frammenti della poesia di Cristina Torres Cáceres)

Il 25 novembre è la giornata contro la violenza sulle Donne. Si parla di violenza ma ancora in molti non conoscono i suoi volti: la violenza è fisica, la violenza è psicologica, la violenza è familiare e la violenza è “l’amore”.
È come una freccia carica, il tiratore schiocca la freccia e senza sbagliare il colpo trafigge il bersaglio, la violenza è quella freccia, il bersaglio è lei: una bambina, una ragazzina, un’adulta; sono loro, sono vittime e sono DONNE.

Donne che sanguinano nella mente e nel corpo, Donne che piangono, soffrono e hanno paura. A volte è cosi grande la paura che le blocca e non le da il coraggio di denunciare costringendole a rimanere chiuse nella loro gabbia, soffocando prima ancora di nascere un grido d’aiuto.

Una delle conseguenze più aspre della violenza è il femminicidio (l’omicidio di una Donna). Solo dall’inizio del 2023 a oggi sono 106 le vittime di femminicidio è cosi preoccupante questo dato e ancora più preoccupante è la sua frequenza.
“Era un bravo ragazzo”,” non era violento”, “le preparava i biscotti, l’amava”. Cosi viene dipinto il bravo ragazzo che ha ucciso la Donna che “amava”. Che amore è se fa soffrire, l’amore cura non ferisce, il bravo ragazzo salva non uccide.

BASTA BASTA BASTA…………………………..PER FAVORE!

Troppe donne stanno morendo, troppe DONNE e non numeri, perché loro erano persone, avevano sogni, avevano sentimenti, avevano una vita. Donne diverse ma con un destino orribile che le accomuna.

Oggi 25 novembre mi voglio rivolgere a voi in qualità di DONNA ma prima ancora in qualità di essere umano. Oggi ma non solo oggi, tutti i giorni ricordiamo queste Donne e combattiamo per loro.

Donne e non numeri!                                                                                      Violenza e non amore!

Basta al femminicidio!

Basta alla violenza sulle Donne!

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Cliccando su ACCETTO acconsenti al loro utilizzo. ACCETTO Scopri di più