Home Annunzi & Annunci …il volto di Carlo Acutis…

…il volto di Carlo Acutis…

da Redazione
1,2K visualizzazioni

Domenica 6 Novembre, nella nostra Basilica, abbiamo accolto la reliquia del Beato Carlo Acutis e per l’occasione, durante la celebrazione eucaristica, Valeria Giuga, insegnante alle scuole medie di Arte e Immagine e inserita nella nostra comunità parrocchiale, ha donato alla nostra Basilica un quadro riproducente il volto del nuovo Beato, da lei disegnato.

Spinta dalla curiosità ma soprattutto dal fascino di una vita straordinaria, ho sentito fortemente il desiderio di ritrarre quel volto su un semplice foglio di carta”.

Carlo Acutis, ragazzo dallo sguardo fiero e deciso, uno sportivo con tuta e scarpette da ginnastica, si prefigura icona del Santo moderno, in grado di coinvolgere i giovani di adesso nella fede e di spingerli a vivere l’amicizia con Dio.

E’ morto a soli 15 anni ma nonostante la sua giovane età è riuscito a dipingere davanti ai nostri occhi un quadro d’amore meraviglioso.

Guardando la sua foto, penso a mia figlia, ai miei alunni e a tutti i ragazzi, perché in fondo Carlo, così come descritto dalla sua cara mamma, era “un ragazzo normale con un’anima speciale”, “la sua vita da ordinaria è diventata straordinaria”.

Era un ragazzo gioioso, amante della vita, dello sport, della musica e della tecnologia ma aveva una particolarità che lo ha reso speciale: aveva scoperto l’amore di Dio.

Come i nostri ragazzi, utilizzava il web non per postare foto o bullizzare il compagno di turno ma semplicemente per evangelizzare e fare volontariato. A tal proposito aveva realizzato un sito sui Miracoli Eucaristici che ha fatto il giro del mondo.

Ho voluto donare il quadro di Carlo Acutis, alla Basilica della SS. Annunziata di Ispica, perché quell’immagine ricordi la sua anima speciale e affinché la sua fede possa contagiare tutti noi, soprattutto i nostri giovani ed estendersi ai loro vissuti quotidiani.

Lui, influencer di Dio, come è stato più volte soprannominato, ci ha dimostrato come la santità possa entrare inaspettatamente nella vita di ciascuno di noi e che tutti possiamo imboccare l’autostrada per il cielo.

Valeria Giuga

 

(in foto: il ritratto di Carlo Acutis portato in dono al momento dell’offertorio)

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Cliccando su ACCETTO acconsenti al loro utilizzo. ACCETTO Scopri di più