Home Annunzi & Annunci La gioia del primo abbraccio del Padre. La prima festa del perdono

La gioia del primo abbraccio del Padre. La prima festa del perdono

da Redazione
2,9K visualizzazioni

Venerdì 16 e sabato 17 aprile 2021 i bambini della catechesi del gruppo di quinta elementare hanno ricevuto per la prima volta il sacramento della Riconciliazione; noi catechiste li abbiamo seguiti e preparati con gioia a questo importante incontro con Dio Padre e la sua Misericordia perché potessero vivere con fede questo grande dono.

Per far comprendere e interiorizzare ai bambini come la confessione è esperienza dell’amore di Dio che ci perdona perché siamo figli amati, abbiamo voluto far drammatizzare da loro stessi la parabola del “Padre misericordioso” seguita da una essenziale quanto profonda riflessione di don Manlio.

I segni usati nella celebrazione sono stati la luce, l’acqua e la pietra.

È stato acceso il cero pasquale ed è stata benedetta l’acqua: il cero simbolo di Cristo vivo in mezzo a noi; l’acqua segno del nostro battesimo e della nostra conversione.

Dopo aver benedetto l’acqua, il parroco ha asperso i presenti.

Sono state rinnovate le promesse battesimali; i genitori hanno consegnato ai propri figli la candela accesa in ricordo del battesimo, perché con la confessione facciano risplendere la luce di Cristo nelle scelte della loro vita.

Durante la confessione sacramentale personale ogni ragazzo ha portato con sé una pietra e un foglio di carta stagnola che ha consegnato a Don Manlio. La pietra grezza voleva rappresentare il cuore reso ruvido dal peccato; dopo la confessione il sacerdote ha avvolto la pietra nella carta stagnola che le ha conferito un aspetto luminoso: il Perdono del Signore ha fatto diventare ogni cuore una pietra preziosa!

Terminato il momento della confessione ogni bambino si è soffermato in preghiera per ringraziare il Signore e per chiedere il Suo aiuto a  mantenere le promesse fatte.

Vogliamo parteciparvi alcune testimonianze dei bambini e le loro preghiere.

Ecco come hanno vissuto il  momento della loro Prima Riconciliazione e la gioia del primo abbraccio del Padre Misericordioso.

“Per la mia prima confessione mi sentivo molto emozionato, non sapevo che parole usare… ma grazie alle catechiste e a Padre Manlio mi sono sentito preso per mano, è stato tutto semplice e bello da vivere… alla fine ero davvero sollevato: mi sentivo felice e leggero! Avevo capito come il mio cuore aveva incontrato il perdono e l’amore di Dio. Avrò questo bel ricordo che mi farà sentire sempre Dio accanto a me! Signore, aiutami a custodire per sempre nel mio cuore l’emozione di questa prima confessione affinché io possa sentire Gesù accanto a me in ogni momento della vita.” (Armando Gambuzza)

 “Prima di confessarmi  avevo molta paura, poi quando ho visto la figura di Don Manlio mi sono sentito a mio agio; allora gli ho detto i miei peccati e lui mi ha detto di fare il bravo, comportarmi bene con la mia famiglia ed essere nell’amore di Dio. Grazie Signore per avermi donato la vita. Benedici me, i miei amici e la mia famiglia. Aiuta i poveri, chi non ha una famiglia e fa che nel mondo ci sia la pace e non la guerra.” (Gabriel Vito)

 “Prima di fare la mia prima confessione ero emozionata, quando è arrivato il mio turno mi sono emozionata ancora di più. Uscita dalla cappella del Santissimo ero felicissima perché mi ero liberata il cuore. Prima era indurito come una pietra, ma con la confessione e il perdono di Dio si è trasformato in un diamante. Ora sto cercando di non fare più peccati perché  non voglio rompere di nuovo l’amicizia tra me e Gesù. Gesù, oggi ti ho parlato con il cuore in mano; sono felice perché si sta avvicinando il giorno della Prima Comunione in cui sentirò e vivrò la Tua presenza e spero che mi faccia capire l’importanza di essere cristiana.” (Carmen Armenia)

“Venerdì 16 Aprile ho fatto la mia prima confessione, un’emozione indescrivibile. Il mio cuore batteva molto forte perché per me la prima confessione è un momento importante. Dopo che mi sono confessata ho provato una sensazione di libertà. Il mio cuore è quasi del tutto bianco. Non vedo l’ora che arrivi il momento della Prima Comunione, nel frattempo mi devo impegnare a tenere il mio cuore pulito, senza peccati. Signore aiutami a guardare il mondo con occhi diversi, capaci di perdonare e di amare con gli occhi della pace. Dammi la forza di portare pace dove si è persa la speranza, soprattutto in questo periodo difficile.” (Michela Quartarone)

“Per la mia Prima Confessione ho sentito una forte emozione. Dopo aver parlato con Don Manlio ero felice e leggero nel mio cuore. Mio Dio ti ringrazio per tutto ciò che mi doni ogni giorno. Ti prego di salvaguardare la salute di tutti i bambini e anche la mia. Non farci mai mancare il tuo amore e il tuo perdono.” (Davide Rabbito)

“Fare la Prima Confessione è stato come se parlassi con Gesù tramite Don Manlio e dato che Don Manlio è mio amico ho capito che anche Gesù lo è e mi ascolta con i miei problemi e i miei peccati. Alla fine della confessione ho ricevuto un grande abbraccio da entrambi. Ti prego Gesù per tutti noi che oggi abbiamo fatto la confessione per la prima volta, fa che possiamo essere sempre più puri ad ogni confessione.” (Mattia Canto)

“Per me la Prima Confessione è stato un momento unico ed emozionante. Grazie a Don Manlio e alle nostre catechiste abbiamo vissuto insieme ai nostri genitori degli attimi intensi. Infine abbiamo confessato i nostri peccati per essere pronti a ricevere Gesù nel giorno della Prima Comunione. Gesù ti sto conoscendo come amico insostituibile. Aiutami a crescere sempre nel Tuo amore e a fare le mie scelte secondo la Tua volontà.” (Giorgio Rotondo)

“Quando dovevo fare la Prima Confessione, in un primo momento ero ansioso ma poi quando sono andato da Don Manlio e gli ho detto tutti i miei peccati mi sono sentito libero e tutta l’ansia che avevo mi è passata e ho promesso a Gesù e a me stesso di comportarmi meglio.” (Davide Fidelio)

“Il grande giorno della Prima Confessione è arrivato! È stata un’idea bellissima quella di condividere questo avvenimento con i genitori che, come fecero nel giorno del Battesimo, ci hanno accompagnati all’altare per accendere una candela come segno della luce ricevuta nel Battesimo e riaccesa con la Prima Confessione. È stato un giorno importante, di festa e di riconciliazione con Dio che mi ha regalato tanta gioia!  Grazie infinitamente a Don Manlio e alle nostre catechiste!” (Flavio Fioretti)

“La Prima Confessione mi ha fatto provare molta gioia e felicità; anche se avevo un po’ paura l’ho subito superata e dopo essermi confessata mi sono sentita più libera e felice. Questo momento non lo dimenticherò mai. Signore Gesù, grazie per avermi dato la vita, una famiglia e la possibilità di amare, perdonare ed essere perdonata.” (Clara Fronte)

“Sabato 17 aprile ho fatto la Prima Confessione. Ero molto emozionato e un po’ ansioso mentre attendevo il mio turno pensando a quali peccati raccontare a Don Manlio e a tutte le azioni sbagliate che ho commesso, per liberarmi e non commettere più errori. È stato un giorno che non dimenticherò mai perché è stato il primo passo di un cammino che mi porterà verso Gesù.” (Carmelo Gelasio)

Ciascuno, ricevuto l’abbraccio di Dio, il Suo perdono e il Suo amore, può ricominciare a vivere in modo nuovo, come il figlio della parabola che “rivestito” di una veste nuova inizia una nuova vita!

I ragazzi di quinta elementare e le catechiste

1 commento

rosariapiazzese36@ gmail .it 25 Aprile 2021 - 12:38

Complimenti alle catechiste per l’ eccezionale lavoro svolto .le testimonianze e le preghiere dei bambini mi hanno commosso

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Cliccando su ACCETTO acconsenti al loro utilizzo. ACCETTO Scopri di più