Home Annunziando Verso Betlemme … nelle scarpe degli altri

Verso Betlemme … nelle scarpe degli altri

da Redazione
421 visualizzazioni

Verso Betlemme nelle Scarpe degli altri : questo il tema della Novena dei ragazzi che si è svolta dal 20 al 23 dicembre presso la nostra parrocchia.
In cammino, con il cuore in trepidante attesa, verso Betlemme, verso la grotta, per contemplare un Bambino, che pure essendo nato nudo e al freddo, ha da subito scaldato i cuori di tutti.

Partendo dai personaggi chiave che ruotano attorno alla nascita di Gesù, gli Acierrini hanno indossato le scarpe degli altri capendo che è molto faticoso farlo, ma scoprendo che solo così sarà davvero Natale: impegnandoci a metterci nei panni dellaltro, al passo con le fatiche e le sofferenze  di tutti.

Ed ecco il primo giorno le figure di Maria Immacolata, San Giuseppe e larcangelo Gabriele e la storia del piccolo Luis , che vive in Guatemala, che ha tanti sogni, ma i cui diritti vengono costantemente calpestati: il nostro impegno è quello di camminare per un mondo più giusto.

Poi è stata la volta di San Giovanni Battista, il Precursore del Messia, e la storia di Joseph dalla Nigeria, perseguitato perché cristiano e che, nonostante ciò, da grande desidera diventare sacerdote: il nostro impegno è quello di camminare accanto agli ultimi e ai perseguitati.

Il terzo giorno della novena è stato dedicato ai Pastori, i più umili che, malgrado le fatiche giornaliere, hanno trovato la forza di mettersi in cammino verso Betlemme, senza risparmiarsi, proprio come fanno oggi i Missionari della Chiesa: limpegno è di sostenerli nella loro testimonianza cristina per le strade del mondo. Herman, un piccolo pastore asiatico ci ha accompagnato in questo percorso.

A conclusione della novena, ecco i Re Magi, che con lo sguardo fisso alla stella, camminano per contemplare Gesù Bambino, la Vera Gioia. La storia è quella di Fatuma che vive in Etiopia e che cammina sei ore al giorno per raggiungere il punto più vicino per lapprovvigionamento di acqua.
I vari gruppi hanno portato in chiesa, nei giorni di novena, pantofole, saldali, scarponi  per simboleggiare limpegno a cogliere il cammino di ciascuno, ad essere attenti alle scarpe che indossano gli altri per essere compagni di viaggio… non importa la velocità, ma lo spirito di condivisione… alla scoperta del Natale Vero.

di Mariadele Garuccio

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Cliccando su ACCETTO acconsenti al loro utilizzo. ACCETTO Scopri di più